Intersito

Corporate Blog, comunicazione aziendale, blogging

Iniziamo con definire il termine SEO copywriting. In italiano potremmo definirla come l’attività di redazione dei testi per i motori di ricerca. Per quanto in alcuni casi webmaster e blogger abusino del SEO copywriting producendo risultati innaturali l’ottimizzazione dei testi può aiutare un sito web a incrementare il traffico organico e attrarre link.

In questo post proveremo a condividere con voi alcuni consigli che potrebbero aumentare il traffico verso il vostro corporate blog:

      1. Crea landing pages che possanno attrarre in modo magnetico link. Se gestisci un corporate blog lo hai fatto per condividere la tua esperienza nel settore di mercato in cui operi. Una strategia di content marketing ha come obiettivo quello di incrementare l’autorità dell’azienda nella tua nicchia di mercato. Fai in modo che le persone trovino dei consigli utili e che possano dare risposta alle loro esigenze.
      2. Aggiorna i contenuti web per ridurre la percentuale di abbandono (bounce rate) e migliorare il ranking. Quando effettuiamo una ricerca su Google ci aspettiamo che il motore di ricerca ci fornisca i migliori risultati in SERP. Migliore vuol dire anche risultati recenti e attuali. L’esperienza utente infatti non sarebbe delle migliori se facendo una ricerca per un argomento trovassimo in prima pagina un articolo pubblicato anni prima. Il rischio infatti sarebbe quello di accumulare visite che però non convertono o che fanno scappare i vostri visitatori.
      3. Crea contenuti facili da leggere e condividere. Scrivi come se dovessi farti leggere da un panettiere. E’ uno degli aforismi che girano nelle scuole di giornalismo di tutto il mondo. SEO copywriting vuol dire anche ottimizzare i testi di una pagina web in modo che siano chiari, semplici e facili da comprendere. In questo modo potrete allargare il bacino di utenti del vostro sito e aumentare il numero di condivisioni sui social. Se non vi capiscono non vi promuoveranno.
      4. Le giuste keywords nel posto adatto. La scelta delle parole chiave è la leva del vostro successo sui motori di ricerca. Una keyword è la sintesi di come un utente pensa al vostro settore di mercato e cerca. Non esistono regole o formule magiche su quante e come utilizzare le parole chiave nei vostri testi. Soprattutto oggi che Panda e Penguin Update hanno dato l’ennesima sferzata a coloro i quali utilizzavano tecniche come la keyword stuffing . Utilizzate buon senso e pensate prima di tutto a chi leggerà i vostri contenuti web. Organizzate i contenuti in modo che i lettori e i robots possano comprendere in modo intuitivo argomento e importanza degli elementi sulla pagina:
        • Inserite le keywords nel tag H1.
        • Utilizzate le vostre keywords nel title tag
        • Aggiungete le keywords correlate nei tag H2 e H3
        • Inserite la parola chiave principale nel primo paragrafo del vostro articolo
        • Rinominate tutte le immagini utilizzando il tag ALT
      5. Crea contenuti avvincenti. Uno degli obiettivi di una strategia SEO è quello di creare backlinks in modo naturale. Quality is the king. I motori di ricerca valutano il tuo sito web sulla base del numero e della qualità di siti che ti linkano e che parlano di te. Ricordati che le persone avranno piacere ad inserire un link verso il tuo sito/blog solo perché i tuoi contenuti sono utili, divertenti o se affrontano un tema in maniera originale.

 

luca valente

Blogger, SEO copywriter e consulente web marketing. Mi occupo di posizionamento nei motori di ricerca e aiuto le aziende a migliorare la loro visibilità online.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterGoogle Plus

SEO