Intersito

Corporate Blog, comunicazione aziendale, blogging

vincenzo-manes-carriera-no-profit

La carriera industriale di Vincenzo Manes

Vincenzo Manes è un imprenditore e filantropo italiano nato a Venafro. Laureato in Economia e Commercio a Roma, comincia il suo percorso professionale nel settore della private equity, del quale diventa in poco tempo uno dei massimi esponenti italiani. Fonda l’Intek Group, un’holding di partecipazioni quotata nella Borsa di Milano e ne diventa presidente.  

Questa società controlla partecipazioni in KME AG (settore industriale), i2Capital Partners Sgr S.P.A. (private equity, hedge funds e real estate), Ergycapital S.p.A. (energie rinnovabili) ed ha quindi un ampio raggio di settori in cui operare. Nel 2006, con l’acquisizione di KME, Vincenzo Manes diventa un vero e proprio imprenditore industriale, con la responsabilità di gestire un gruppo leader mondiale nel settore della lavorazione del rame e dei suoi derivati. La società nel 2014 ha un fatturato di 2,5 miliardi di €, è presente in Europa e Cina con 12 stabilimenti e conta circa 6000 addetti. Nel 2012 la società acquisisce la Intek e diventa un unico comparto aziendale dal nome Intek Group SPA che si occupa di tre settori in particolare: rame, energie rinnovabili e finanza.

La Filantropia

Vincenzo Manes è però maggiormente noto per la sua attività di filantropo, riconosciuta a livello nazionale con il suo inserimento nel progetto Fondazione Italia per l’impresa sociale.

La sua avventura nella filantropia comincia nel 2003 con la costituzione della Fondazione Dynamo, alla quale nel 2007 si unisce la Dynamo Camp. Una realtà di risonanza nazionale che accoglie bambini ed adolescenti dai 7 ai 14 anni affetti da patologie gravi e croniche con la finalità di assisterli attraverso percorsi di terapia ricreativa. La sede centrale è nella provincia di Pistoia, ma da qualche anno i Camp si spostano in tutto il territorio nazionale collaborando con le strutture pediatriche specialistiche italiane. Nel tempo il progetto Dynamo si è ampliato e ad oggi conta una serie di attività imprenditoriali che partecipano attivamente alla sostenibilità delle attività principali della fondazione.

Il suo interesse per il sociale, lo ha portato a fondare la Società Italiana di Filantropia, della quale è anche presidente. È inoltre presidente della Fondazione VITA, editrice del giornale VITA, il settimanale che si occupa del mondo no profit. Dal 2013 è membro del consiglio d’amministrazione della Fondazione Olivetti.

Riconoscimenti

Il Presidente della Repubblica nel 2013 ha conferito a Vincenzo Manes il titolo di Cavaliere al merito del lavoro, proprio in virtù del suo doppio impegno di imprenditore e promotore di una innovativa idea di impresa sociale, basata su un modello di sviluppo coerente di attività no profit e crescita imprenditoriale.

Dal 2015 è divenuto consigliere pro bono del Governo per il Terzo Settore, contribuendo alla nascita e alla crescita di iniziative di imprenditorialità sociale di diffusione nazionali.

I riconoscimenti della sua attività filantropica hanno varcato anche i confini nazionali: Vincenzo Manes è infatti l’unico imprenditore italiano a far parte dal 2009 del Committee Encouraging Corporate Philanthropy (CECP), il forum internazionale americano che unisce CEO e Presidenti delle più grandi aziende americane che svolgono attività di Corporate Philanthropy.

 

Corporate blog