Intersito

Corporate Blog, comunicazione aziendale, blogging

Nuove tendenze della Shopping Mania

Da pochi anni sta prendendo forma una nuova formula di scambio commerciale che si basa sullo shopping online. Si tratta di un sistema innovativo, un meccanismo di marketing che supera il tradizionale rapporto di vendita tra azienda e consumatore mediato dallo scambio di monetario. Parliamo dei moderni Club dello shopping online, chiamati anche con il termine anglosassone Advertising Barter (ADV): i protagonisti della vendita da cambio merce pubblicitario. Queste piattaforme telematiche sono diverse da un negozio online. Sono piazze virtuali esclusive cioè a numero chiuso, fruibili solo per i tesserati del club, vendono a prezzi bassi merce di lusso (scontano dal quaranta al settanta per cento), non hanno assortimenti garantiti pertanto bisogna acquistare al volo e puntano alla qualità dei prodotti cioè non vendono merce da outlet fall ata.

Che cosa sono i club dello shopping?

Come abbiano detto, i club dello shopping sono una formula commerciale che rompe i tradizionali rapporti di vendita. Con gliADV lo schema di vendita è a tre: azienda fornitrice, punto vendita, consumatore; quest’ultimo come vedremo è il dipendente dell’azienda. L’innovazione è paradossale poiché questa dinamica di scambio avviene senza moneta come una sorta di “baratto 2.0“. Un club dello shopping funziona in questo modo: le aziende acquistano spazi pubblicitari e in cambio cedono la propria merce che viene venduta tramite i punti ADV su piattaforme telematiche fruibili dai soci tesserati. Come si è scatenata questa shopping mania? In pratica può verificarsi nella realtà aziendale una situazione in cui, per via della crisi o per altre ragioni, un’azienda non può inves tire in pubblicità e sia necessario effettuaredei tagli sul budget. Con il meccanismo degli ADV l’azienda in questione può finanziarsi la campagna pubblicitaria, può radunare tutta la merce invenduta e scambiarla con spazi pubblicitari nei club dello shopping senza alcun pagamento in moneta. Le agenzie che si occupano di questo servizio agiscono nel seguente modo con i propri clienti:

  • Garantiscono l’anonimato dell’azienda sulla merce che viene scambiata e poi messa in vendita;
  • Valutano le merci e traducono tale valore in termini di spazio pubblicitario;
  • Supportano e progettano in modo mirato la campagna pubblicitaria dell’azienda cliente;
  • Si occupano della vendita delle merci.

Quali sono i vantaggi per chi acquista nei club dello shopping?

Il baratto è la forma più antica di scambio commerciale nella società. Nell’ era digitale questa formula resiste ancora: le aziende mettono a disposizione le merci come forma di pagamento per finanziarsi le campagne pubblicitarie: nascono così iclub dello shopping. Anche se esistono dei limiti per via del tesseramento, la shopping mania aumenta adesso che è possibile trovare uno spazio esclusivo e in continuo rinnovo per gli acquisti di lusso. Osserviamo ora l’atra faccia della medaglia di questo fenomeno, cosa succede dal punto di vista del consumatore? Che vantaggi si ha ad acquistare nei club dello shopping?
I vantaggi dei club dello shopping sono svariati:

  • Prezzi vantaggiosi con sconti del quaranta e del settanta per cento;
  • Articoli sempre nuovi e attuali;
  • Tanti brand, soprattutto marchi di lusso;
  • Solo prodotti di alto livello in riferimento alla qualità;
  • Un catalogo online sempre consultabile e aggiornato;
  • Più si acquista e meno si paga, esistono quindi ulteriori sconti e promozioni.

Non sorgono dubbi in merito ai vantaggi che questi club offrono ai consumatori, l’unico problema consiste nel tesseramento. Iclub dello shopping sono a numero chiuso e non tutti possono accedervi. Il requisito per il tesseramento è sostanzialmente essere dipendenti delle aziende clienti di questi punti vendita online. In pratica se i club dello shopping fossero un servizio di massa, ossia fruibile da tutti, si inflazionerebbe il valore delle merci stesse mettendo in crisi il sistema delle vendite tradizionale. Per queste ragioni la shopping mania in quest’ambito non è cosa per tutti ma il più delle volte è per i soli dipendi di aziende accreditate con gli ADV.

Corporate blog